INRI RECORDS # Il Nuovo Rumore Italiano

Nasce INRI CLASSIC, la nuova etichetta di musica classica di INRI e Warner Music Italy

INRI Classic

INRI CLASSIC:  LA NUOVA AVVENTURA  DELL’ETICHETTA INDIPENDENTE ESPLORA GLI ORIZZONTI DELLA MUSICA CLASSICA

L’ambizioso progetto nasce dalla collaborazione tra I’etichetta torinese INRI e Warner Music Italy: un’unione di intenti, esperienze e energie che si prefigge di guardare al mondo della musica classica in modi innovativi e inaspettati

Una sfida discografica che inizia con il debutto del controtenore DiMaio, pioniere di una cifra artistica unica dove per la prima volta una vocalità tipica della musica barocca convive con l’immaginario elettronico Nordeuropeo rendendo straordinariamente attuale l’aria più famosa del Rinaldo di Haendel grazie all’accurato arrangiamento realizzato da Dardust. Un’operazione audace che è valsa al singolo “Lascia ch’io Pianga” il primo posto nella classifica dei titoli più venduti su iTunes Classica e un’attenzione speciale della stampa che lo ha ribattezzato come la nuova “Voce Regina” accostandolo all’immortale Farinelli.


Ma il marchio INRI CLASSIC è già pronto a giocare il suo prossimo asso nella manica con il lancio in primavera del nuovo album di Francesco Taskayali, compositore e pianista dall’animo mediterraneo e dal cuore cosmopolita, creatore di melodie che abbracciano echi classici, sentori di minimalismo e virate jazz. A dispetto della giovane età l’artista italo turco vanta un attivo di tre dischi, riproposti per l’occasione dalla stessa etichetta in una nuova veste grafica. Ad essi si aggiungono un tour mondiale, un fitto curriculum ricco di premi e riconoscimenti accademici e diplomatici, spot realizzati per marchi di rilievo e colonne sonore commissionate dalla RAI. Senza pari è invece la sua presenza sui social: la sua spiccata attitudine comunicativa gli ha permesso di coltivare una vastissima fanbase eterogenea e internazionale.


Tra i partner del progetto INRI CLASSIC una menzione speciale va ad ONLY STAGE, una nuova realtà nata dopo anni di esperienza nel mondo del management, che ha lo scopo di essere un nuovo punto riferimento capace di unire tradizione e innovazione lasciando ampio respiro agli artisti di esprimersi attraverso differenti forme d’arte.

Nell’attuale scenario discografico, dove è diventato imperativo interrogarsi su come l’universalità della musica classica possa tornare ad essere territorio comune di dialogo, confronto tra culture e ponte tra presente e passato, INRI CLASSIC sceglie di muoversi con la curiosità e il coraggio di mettersi in gioco di un neofita e la fiducia e la sicurezza di un precursore.

0 Commenti

Leave a reply