INRI RECORDS # Il Nuovo Rumore Italiano

Paolo Fasciano (voce e chitarra) e Giulia Iannone (voce e percussioni) danno vita ai Duprè nell’estate del 2012. Il loro primo pubblico, al quale rimarranno sempre affezionati, è quello della strada. E’ per strada infatti che i due iniziano ad esibirsi e a proporre il loro nutrito repertorio di cover riarrangiate.

La sezione ritmica viene affidata ad un tamburello legato al piede, la parte armonica ad una chitarra acustica e i ricami melodici ad un cacofonico marchingegno musicale conosciuto come kazoo. Nel giro di pochi mesi tuttavia, la necessità di raccontare e di raccontarsi spinge la coppia a rimescolare le carte e ad affinare il nuovo progetto. Assoldano un manipolo di versatili musicisti, si rinchiudono in sala prove in modo da permettere al loro ingegno di partorire i suoi frutti e si ributtano in strada. E la strada, da quel momento si farà sempre più in salita…
Numerosi concerti, la partecipazione al Tour Music Fest del 2014, l’apertura al concerto dei Bluebeaters al Reload Sound Festival di Biella, l’ apertura al concerto della Bandabardò al CAP 10100 di Torino, la partecipazione al Collisoni Festival e al A Night Like This Festival nell’ estate del 2016 fino ad oggi, con l’imminente uscita del loro primo album sotto l’ etichetta INRI.
Stile variegato, sound caleidoscopico. Ascoltare la loro musica è come fare un giro nell’ atelier di un pittore d’altri tempi: ritratti di personaggi illustri, scene di caccia, studi sulla natura umana e sulla fugacità del tempo, omaggi all’ Amore e rappresentazioni di Paradisi agognati. Facili all’ ascolto, indisciplinati nell’ interpretazione.