INRI RECORDS # Il Nuovo Rumore Italiano

STANLEY RUBIK il 6 novembre esce ‘KURTZ STA BENE’ il disco d’ esordio della graffiante band romana

STANLY RUBIK PHOTO 14

 Gli Stanley Rubik sono un intricatissimo power Trio Romano fresco di ingresso nel ricco roster dell’etichetta INRI, con un nome di battaglia ad invocare densi immaginari cinematografici, una passione per sintetizzatori e geometrie della mathmusic e un profilo marcatamente rock, chiave che ci permette di ricomporli per renderli riconoscibili come nel famoso enigma del cubo.

stanleyrubik_cover_ksb

Dopo il debutto con il singolo Cado in esclusiva su Repubblica sono finalmente pronti a mostrarsi in tutte le loro sfaccettature il prossimo 6 Novembre con l’ uscita di “Kurtz Sta Bene”, il loro  primo disco full-length: dieci brani in cui la band si mette alla prova proponendo intuizioni e strutture raccolte dal passato e che sfumano nei nostri tempi. La voce, oscillando tra un’intimismo quasi cantautorale e esplosioni graffianti, irrompe in soluzioni strumentali inaspettate, assumendo così un ruolo coesivo nelle sezioni di math-music. Il titolo del lavoro è un esplicito riferimento al Colonnello Kurtz di Conrad in Cuore di Tenebra o a quello di Coppola in Apocalypse Now, in cui l’ex berretto verde impazzisce. Kurtz ha visto e procurato troppo orrore e non vuole più essere giudicato. Decide di mettere in discussione tutto disertando e usando la follia per rinnegare l’autorità. 

Ma per gli Stanley Rubik il Colonnello Kurtz “sta bene”, la sua follia è il simbolo del rinsavire. I testi alludono in maniera onirica alla lotta per l’emancipazione dalle figure-guida per conto di una generazione dubbiosa che, ostacolata e spesso frustrata nel proprio potenziale e nelle proprie aspettative, è costretta a lottare per farsi strada nella giungla, proprio come l’antagonista di Apocalypse Now, Willard.

E così, in questa visione, Kurtz diventa la figura archetipica del Padre che occorre sacrificare, lottando, per poterne prendere il posto.

0 Commenti

Leave a reply