INRI RECORDS # Il Nuovo Rumore Italiano

MOLLA

MOLLA (Luca Giura, nato a Bari nel 1985) è un compositore, interprete e poli- strumentista dall’innata attitudine alla performance dal vivo. Fa il suo esordio musicale nel 2006, partecipando a Sanremo Giovani come batterista negli Ameba 4, la primissima band con Ermal Meta.

La carriera da cantautore con lo pseudonimo Molla inizia nel 2012, tra prime canzoni inedite, concerti e conquiste di premi. Nel dicembre 2013 è pubblicato con il sostegno di Puglia Sounds il suo primo disco da solista “Prendi Fiato” (Auand Records). Grazie al singolo “Barbie 83” Molla viene ammesso nella Scuola MTV – New Generation Campus, distinguendosi tra i partecipanti come miglior artista. Finalista al Premio Anacapri Bruno Lauzi per la canzone d’autore, Molla si aggiudica il premio per la migliore musica con “Eppure Sento” e quello di miglior cover del brano di Lauzi “Il mio ufficio in riva al mare”. Nel 2016 ottiene di nuovo la fiducia di Puglia Sounds per produrre il secondo disco, “365” (Auand Records) in vendita da maggio 2016, che rappresenta tutte le sfumature elettro- pop-cantautorali del poliedrico, sensibile e vivace Molla. Il brano “Lì” è selezionato tra le canzoni finaliste al Premio Lunezia. A dicembre è ospite di Fiorello per esibirsi sul famosissimo bollino rosso di Edicola Fiore. Pochi giorni dopo vince il Premio nazionale “Musica Contro le Mafie 2016” a Cosenza con la canzone “La notte sopra il mare”, premiata a Sanremo nel febbraio 2017. Nell’estate del 2017 è scelto tra i finalisti al Premio Bindi con il singolo “Cinema all’aperto”. Da allora inizia a collaborare con Zibba, Gianni Pollex e altri autori.

Dopo due anni ininterrotti di live propri e aperture di concerti di grandi artisti in giro per l’Italia, nel maggio 2018 Molla si fa apprezzare anche da MINA, che sceglie di pubblicare sul suo canale You Tube la personale interpretazione della canzone “Troppe note” dell’album “Maeba”.

Nell’ottobre 2018 Molla si candida a Sanremo Giovani, sostenuto dall’etichetta indipendente INRI e Warner Chappell Italia con “21 orizzontale”. La canzone è una ballata sentimentale che tocca le corde dell’affetto più autentico, per cantare con delicata sensibilità e fierezza la condizione di chi affianca l’Altro con coraggio nelle difficoltà, si incastra alle sue esigenze e debolezze, trova insieme le soluzioni, la leggerezza e la forza per restare uniti “io e te”